Eccoci!

La regione ha introdotto da qualche giorno alcune novità sul CIT. 

La nuova la funzione di importazione e precompilazione del libretto d’impianto attraverso un file di condivisione XML, generabile ad esempio con Excel per chi volesse gestire i dati raccolti in modo diverso che con un gestionale.

Ricordatevi che  l’eventuale presenza di un Libretto d’impianto in stato BOZZA impedisce la creazione di nuovi allegati.

catasto impianti termici regione piemonte

catasto impianti termici regione piemonte

Solo nel caso i cui non sia ancora presente alcun libretto (nemmeno in versione BOZZA) è possibile importare i dati attraverso un file di condivisione XML. Con il formato XNL a differenza dell’import massivo: · non è necessario rispettare regole di nomenclatura dei file · l’importazione avviene immediatamente senza dover attendere l’avvio di nessuna procedura notturna schedulata.

Vi ricordo che la regione si sta  preparando ai controlli, pertanto è stato introdotto “lo stato dell’impresa”, in vista anche di eventuali sanzioni: ·

-ATTIVO l’impresa può operare liberamente sul sistema

– CESSATO l’impresa ha cessato l’attività e, in caso di ruolo MANUTENTORE/INSTALLATORE, non è possibile redigere rapporti di controllo con data controllo precedente alla data di cessazione della medesima

-SOSPESO l’impresa è stata sospesa e non può più operare sul sistema. Può essere riportata in stato ATTIVO solo dalla pubblica amministrazione

– RADIATO impresa è stata radiata e non può più operare sul CIT

Per la stessa ragione sono state integrate delle funzioni per consentire alla pubblica amministrazione, di consultare attraverso il CIT:

– I dati delle imprese censite sul CIT

I dati INFOCAMERE

Potete scaricare qui il manuale_CIT

A presto

Marco Mangione