Ecco nuovo aggiornamento sul tema scottante dello scarico a parete con caldaia murale a camera stagna.

Il TAR regionale della Lombardia ha emanato la sentenza 1808/2017 consentendo l’installazione di una caldaia a condensazione con scarico a parete ad un cittadino che si staccava dalla canna collettiva e condannando il comune che lo voleva impedire sulla base di una circolare regionale, per “Violazione e falsa applicazione dell’art. 5 del DPR n. 412/1993” ed  “Eccesso di potere ” .

Questa sentenza non è la prima ma è importante per tutti i tecnici del settore per ricordarsi di come le istituzioni locali non possano prevaricare quanto stabilito dal Decreto nazionale 102/2014 sulle possibilità di utilizzo dello scarico a parete con caldaie a condensazione e nel rispetto delle quote della UNI 7129…così come abbiamo sempre evidenziato ai colleghi nel corso degli incontri tecnici e nelle risposte allo loro domande.

Leggendo la sentenza si può osservare che tutta la questione nasce dalla constatazione (a seguito di video ispezione) che una canna collettiva ramificata non risultata più idonea.

Alla conseguente richiesta di un condomino di installare una caldaia di tipo C con scarico parete, il vicino di casa si è opposto prima in assemblea condominiale e poi presso il comune, sollecitandone una presa di posizione contraria, da quì il contenzioso che è arrivato in tribunale dove il giudice ha dato ragione all’installatore.

La circostanza è esemplare della difficile realtà in cui tutti i giorni installatori e manutentori di districano in quanto sulla CCR erano presenti ben altre criticità: non solo la caldaia di tipo B originale era in un monolocale ma alla canna risultavano collegate anche caldaie di tipo C…situazioni gravissime per la sicurezza che avrebbe dovuto portare a mettere fuori servizio i generatori.

Alla fine, oltre al comune il giudice ha infatti anche condannato il condominio per non aver messo in sicurezza la canna fumaria collettiva.

Tutti i casi sono distinti ma questo è un precedente!

sentenza scarico a parete  download

Articolo di Daniele Vecchi  Xenex srl