L’indagine termografica rappresenta uno strumento efficace per evidenziare patologie di varia natura, sia relative all’edificio inteso come involucro opaco o trasparente, sia relative agli impianti.

Nel campo della diagnosi energetica, la termografia è utile per determinare la presenza di criticità termiche e igrometriche presenti su un manufatto edilizio.

Parete non isolata

Parete non isolata

La termocamera a infrarossi identifica i modelli di dispersione termica che appaiono invisibili a occhio nudo, localizzando i problemi energetici in modo preciso. Permette,infatti, di identificare le aree soggette a sprechi energetici, a dispersioni termiche, a difetti di isolamento, a problemi legati ai sistemi impiantistici inefficienti, a infiltrazioni d’aria e di acqua nella struttura edilizia.

In particolare, è utile per determinare la sussistenza dei seguenti problemi:

  • Presenza di ponti termici di forma e di struttura;
  • Assenza di isolamento termico dell’involucro opaco verticale, del basamento e della copertura;
  • Verifica dello stato della struttura, della trama muraria, del potere coibentante;
  • Problemi nella posa in opera del materiale isolante e del cappotto termico;
  • Presenza di vetri e telai dotati di scarse prestazioni termiche;
  • Presenza di tubazioni non isolate termicamente;
  • Presenza di infiltrazioni di aria sull’involucro edilizio o nelle giunzioni strutturali dell’edificio;
  • Presenza di infiltrazioni o di perdite di acqua nelle pareti, nei tetti, nei solai di copertura;
  • Individuazione di aree cariche di umidità all’interno dell’isolamento delle coperture;
  • Localizzazione di perdite igrometriche su impianti idrici, fognari e di riscaldamento;
  • Formazione di muffe per la presenza di condensa e funghi;
  • Verificare lo stato degli intonaci e la loro adesione alla struttura portante;
  • Individuazione di distacchi o fessurazioni degli intonaci interni ed esterni;
  • Localizzazione di cellule non funzionanti su impianti fotovoltaici o solari termici.
termografia

termografia

Per tale aspetto il nostro studio tecnico elabora diagnosi specifiche basate su analisi strumentali termografiche ed igroscopiche, indispensabili per verificarne, progettarne e dimensionarne gli interventi risolutori.
Così analizzate le cause, al termine della procedura viene fornita la tipologia degli interventi più adeguati da attuare per risolvere definitivamente la questione.

Fenomeni di condensa, umidità e muffe?

Un’analisi termografica ed una verifica igrometrica possono evidenziarne le cause e stabilirne, con buona approssimazione, la direttrice di provenienza.
Tali verifiche sono utili quantomeno per fugare eventuali dubbi circa la possibile provenienza dei fenomeni di infiltrazioni dall’esterno che comunemente si verificano.

La presenza di un “ponte termico” che non sia stato opportunamente “corretto”, infatti, causa l’insorgenza dei fenomeni di condensa che determinano situazioni fungine tanto inestetiche quanto allergeniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *